Se domani farà bel tempo

Dopo il successo ottenuto con la pubblicazione della biografia ufficiale di Eros Ramazzotti intitolata “Eros – Lo giuro” nel 2005, nel 2007 Luca Bianchini torna al romanzo con più slancio e pubblico. Il suo terzo romanzo si intitola “Se Domani Farà Bel Tempo”, edito sempre da Mondadori.

Trama

Il romanzo “Se domani farà bel tempo” narra delle vicende di Leonardo, da tutti conosciuto come Leon. Ha 27 anni, ha frequentato scuole svizzere, ha conseguito un master alla Bocconi, proviene da una famiglia molto importante ma con dei problemi. La madre infatti è una figura molto pesante, assillante, mentre il padre è praticamente assente.

La vita di questa famiglia si compone di una ricchezza fredda, senza unità familiare. Case a Saint Moritz, Bellagio, Ibiza, Portofino.

Leon conduce una vita molto sregolata: beve molto, tira cocaina. Non ha bisogno di lavorare perciò cerca di trovarne il senso sfruttando la sua agiatezza e perdendosi per non pensarci troppo. In tutto ciò ha una ragazza che lo ama da molto tempo, forse troppo. Perciò, Anita lo lascia già dalle prime pagine del romanzo.

Leon incassa quindi il suo primo grande “no” della sua vita. La reazione di Leon è quella di rifugiarsi nella campagna toscana, ospitato dalla Fattoria del Colle. Il suo arrivo precede quello che si annuncia un periodo dalla grande vendemmia. In questo ambiente, con tutto il suo carico di vizi, Leon si confronta con una realtà molto umile, familiare e umana.

Con questo racconto Luca Bianchini mette a confronto un campione del “jet set” moderno con l’insensatezza della propria stessa vita, con un mix di ironia e cinismo che spoglieranno il rampollo bello e dannato fino a metterlo nudo di fronte ad un terribile specchio.